L'ufficio catechistico ha preparato un itinerario di incontri di preghiera valorizzando alcune opere d'arte.

Tali schede sono pensate per  quei catechisti che animano incontri di preghiera con adulti: genitori di bambini dell'IC, gruppi biblici, gruppi sposi, gruppi di giovani.

Di seguito trovate la prima scheda intitolata: Il Pane di Safet Zec

 

L'immagine che ha accompagnato il Convegno Diocesano dei catechisti è l'opera "Il vigneto rosso" di Van Gogh.

La preghiera conclusiva del convegno ha voluto valorizzare questa opera carica di colori, significati e rimandi eucaristici.

Nella sezione "download" trovate la scheda che commenta l'opera, la preghiera che l'ha accompagnata e l'immagine.

Potete scaricarla per valorizzarla in un incontro con adulti o ragazzi. Per accedervi cliccate qui

L'UCD propone una scheda artistica che valorizza l'opera "Il seminatore" di Van Gogh. Tale scheda può essere utile per realizzare un incontro di inizio anno con i genitori della IC o con i catechisti della comunità parrocchiale.
Potete scaricarla cliccando qui

A conclusione del percorso formativo attraverso l'arte sul tema degli "affetti e legami", mettiamo a disposizione le schede redatte dalla Commissione per la valorizzazione di due opere.

Per scaricarle cliccate sul titolo della scheda:

"Forte come la morte"

"Gli amanti"

 

L'arte contemporanea rappresenta spesso un ambito poco esplorato anche nell'ambiente ecclesiale. I motivi sono diversi e vanno dalla convinzione, in chi la guarda, di non essere sufficientemente attrezzato per saperla interpretare e gustare appieno, fino alla presunzione - soprattutto nei committenti ecclesiali - che non sia così capace di "aprire al mistero" come ha saputo fare, in passato, l'arte figurativa.

L'arte contemporanea, invece, oltre ad esprimere i vissuti e le domande dell'uomo moderno, spesso, con le sue forme non immediatamente interpretabili, costringe a porre l'accento su aspetti inconsueti, su questioni apparentemente secondarie, eppure profondamente essenziali.

Si tratta di un ambito ricco di stimoli, come anche di aspetti ambigui e fortemente implicativi che - come uomini e donne - del nostro tempo non possiamo sottovalutare. Per questo motivo l'UCD, nell'ambito di quei percorsi che intendono esplorare e approfondire nuovi linguaggi per dire la fede, ha ritenuto fosse importante aprire uno spazio per lasciarsi interrogare su come questo tipo di arte possa dirci qualcosa sui "legami e gli affetti" dell'uomo di oggi.

Lunedì 20 marzo interverrà su questo tema Andrea Nante, storico dell'arte e Direttore del Museo Diocesano di Padova. Grazie alla sua competenza avremo modo di apprezzare la ricchezza di significati e le molteplici domande e spunti che l'arte contemporanea è capace di offrirci sull'ambito degli "affetti"

Salva

Salva